• Tree

Come crescere professionalmente

Come crescere professionalmente è la domanda che si pongono in molti, e la risposta è molto semplice: ci vuole metodo! Secondo gli esperti del settore all’interno dei contesti lavorativi ci sono dipendenti che vanno avanti seguendo le direttive e dipendenti che seguono la mission aziendale con iniziativa.


La prima categoria citata è composta da meri esecutori di ordini, ovvero, persone magari efficienti nella mansione da svolgere ma meno efficaci in fase di creatività e progettualità.


I lavoratori che fanno parte della seconda categoria sono invece, sicuramente, più autonomi e soprattutto più efficaci. A detta degli esperti un numero cospicuo di persone preferisce lavorare per direttive perché risulta più comodo.


Il motivo è semplice: le responsabilità sono inferiori e il coinvolgimento emotivo è quasi nullo, almeno in certi casi.


Eppure, nel settore privato almeno, ad avere maggiori risultati sono i dipendenti che si fanno avanti e che valorizzano le proprie skills, dato che a contare sono soprattutto i risultati raggiunti.


In questo post vi spiegheremo come diventare professionalmente forti seguendo alcuni consigli.


Ricordiamo ai nostri lettori che Tree è un servizio innovativo ed unico nel suo settore nell’area territoriale dell’agro aversano. Un nome che sottintende il termine anglofono: “three” che indica le tre direttrici cardine del progetto, ovvero Coworking, Formazione e Lavoro.


Come crescere professionalmente: 3 passi fondamentali


Crescere professionalmente impone una determinata vision: capire dove si vuole andare e cosa si vuol ottenere, comprendere che cosa serve all’azienda. Saper intravedere il risultato da raggiungere è fondamentale perché rappresenta il punto di partenza.


Ecco a voi i tre passi fondamentali per una crescita professionale assicurata!


Pianificare ogni singola azione: individuare mezzi e tappe principali del percorso, ovvero, gli step.


Parliamo degli strumenti e delle azioni necessarie per arrivare alle singole tappe, utili per raggiungere l’obiettivo. Pianificare significa prevedere cosa deve essere fatto, programmando e mettendo queste azioni in ordine di priorità.

 

Leggi anche: Bonus lavoratori: tutto quello che c’è da sapere


Verificare e migliorare: controllare costantemente lo stato d’avanzamento del percorso e, in caso di variazioni rispetto a quanto previsto, porre rimedio attraverso azioni correttive.


Le persone efficaci che lavorano per obiettivi sono quelle che otterranno sempre risultati migliori: prospettive di carriera, stipendio alto e posizione di vertice all’interno dell’organigramma aziendale.

Continuate a seguire il nostro blog per tenervi aggiornati in merito alle news riguardanti lavoro, formazione e coworking.  

 

 


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti